Missione e Cenni storici della Biblioteca

Chi siamo, cosa facciamo e perchŔ lo facciamo

Mission, risorse e spazi della Biblioteca

La Biblioteca "Enzo Ferrari" del Dipartimendo di Ingegneria Ŕ la struttura destinata a fornire documentazione per lo studio, la didattica e la ricerca all'area scientifico-tecnologica dell'Ateneo di Modena e Reggio Emilia.

L'Ateneo ha voluto ricordare cosý Enzo Ferrari, la personalitÓ modenese che pi¨ di tutti si Ŕ prodigata per incoraggiare la nascita Dipartimento (allora FacoltÓ) di Ingegneria, dedicandogli questo spazio significativo di arricchimento e formazione verso quei giovani cui il mitico costruttore guardava per continuare la tradizione motoristica e tecnologica che ha reso famosa Modena nel mondo.

La Biblioteca Ŕ situata al primo piano dell'edificio MO25 ala sud, che ospita la Presidenza e l'Aula Magna e dispone di 200 posti di lettura; una sala per 16 persone Ŕ attrezzata con lavagna e proiettore per ospitare seminari, corsi sull'utilizzo delle risorse bibliografiche, presentazioni, una seconda sala (vetrata, detta " Aquarium " realizzata tra il 2018 e il 2019) con 8 postiáper lo studio e il lavoro di gruppo; nel 2020 nell'atrio principale Ŕ stata anche allestita un'area relax con divanetti e poltroncine, di 6 posti.

Tutta la biblioteca Ŕ connessa ad internetávia rete wireless a 10 Mb ad accesso autenticato e i tavoli del primo piano offrono 14 prese ethernet.

Il patrimonio Ŕ costituito da circa 12.000 volumi nell'ambito degli insegnamenti impartiti in facoltÓ: meccanica, elettronica, telecomunicazioni, informatica, materiali, ingegneria ambientale, ingegneria civile, veicolo, numerose risorse elettroniche, una sezione di storia dell'architettura e dell'urbanistica e da tutte le tesi discusse dalla fondazione della FacoltÓ - poi Dipartimento - al 2013.

Ogni anno vengono acquistati i libri indicati dai docenti nella bibliografia dei corsi di insegnamento e viene incrementata la normativa tecnica nelle aree di riferimento. Sono presenti diversiáperiodici tra attivi e storici a cui si aggiungono una ventina di di testate cartacee di settore ricevute in omaggio dalle associazioni specialistiche. L'utente pu˛ inoltre disporre di circa 5.000 riviste scientifiche online di argomenti relativi all'Ingegneria e di alcune decine di banche dati per ricerche bibliografiche specializzate.

╚ disponibile la collezioneáTecnostoria integrata dal fondo Nunzia Manicardi, un'esclusiva raccolta di documenti tecnici e grafici sui veicoli a quattro e due ruote derivante dal Progetto Regionale Terra di Motori. Gli originali sono stati concessi in uso e riproduzione all'UniversitÓ da leggendarie Case costruttrici emiliane, quali Maserati, Ferrari, Lamborghini, Ducati, e sono corredati da una scelta di libri inerenti. Bibliografia e testimonianze non sono destinate solo al circuito accademico, bensý sono offerti alla consultazione di appassionati e specialisti.

Cenni storici

La biblioteca muove i primi passi nel 1990 come Biblioteca Dipartimentale, quando l'Istituto di Disegno e la relativa collezione libraria della Biblioteca passano dalla FacoltÓ di Scienze alla neonata FacoltÓ di Ingegneria.

Nel 1994 l'Istituto viene sostituito dal Dipartimento di Scienze dell'Ingegneria; nel 2000 la Biblioteca e la FacoltÓ trovano una loro sede dedicata nel campus di nuova costruzione di Ingegneria di Via Vignolese.

A cavallo tra 2001 e 2002 il Dipartimento di Scienze dell'ingegneria viene disattivato e la Biblioteca passa al Dipartimento di ingegneria dei materiali e dell'ambiente

Nel 2004 nasce lo SBA e la Biblioteca si sgancia dal dipartimento per diventare l'attuale Biblioteca Universitaria di area Scientifico-Tecnologica, intitolata ad Enzo Ferrari e inaugurata nella sua forma definitiva nel 2008.

Il 30/06/2012 la FacoltÓ di Ingegneria riorganizza tutti i dipartimenti in un'unica struttura ora denominata Dipartimento di Ingegneria "Enzo Ferrari".

A fine 2014 il campus di Ingegneria e la Biblioteca si vedono assegnato l'indirizzo definitivo di via Pietro Vivarelli 10, al posto del precedente e temporaneo via Vignolese 905.

Progetti esterni

La Biblioteca Ŕ parte integrante dei seguenti progetti:

  • TecnoStoria Ŕ la rete interuniversitaria di documentazione sull'evoluzione tecnica del veicolo; Biblioteca Unificata del Veicolo (progetto interrotto).
  • Chiedi Al Bibliotecario Ŕ il servizio di consulenza bibliografica a distanza delle Biblioteche di Modena e Reggio Emilia.

Convenzioni/collaborazioni

  • Attuali
    • Nessuna convenzione attiva al momento.
  • Anni precedenti (scadute​)
    • Ordine degli Ingegneri (Sede di Modena)

Personale

Bibliotecari attuali e passati (ordine cronologico):

  • Roberto Scansani (1994-2003)
  • Cinthia Pless (2003-2019)
  • Giovanna Gelsomini (2003-2008)
  • Paola Biagini (2003-2006)
  • Michele Pola (2006-attuale)
  • Stefania Olimpieri (2007-2009)
  • Laura Montinaro (2009-2018)
  • Simona Assirelli (2010-2019)
  • Alessandro Esposito (2016-2018)
  • Alessia Francesconi (2018-2020;2022)
  • Carmelinda Fortunato (2019-attuale)
  • Maria Anna Monica Mirra (2019-2021)
  • Lucia Borelli (2019-2021)
  • Valeria Cavani (2021-attuale)
  • Valentina Marcian˛ (2021)
  • Laura Cozzolino (2022-attuale)

Direttori Scientifici

  • prof. Paolo Tartarini (2003-2010)
  • emerito prof. Giovanni Sebastiano Barozzi (2010-2016)
  • prof.ssa Cristina Leonelli (2016-2022)
  • prof. Riccardo Lancellotti (2022-2025, in carica)

Direttori Tecnici

  • Dott.ssa Cinthia Pless (2003-2019)
  • Dott. Michele Pola (2019-in carica)
á

[Ultimo aggiornamento: 12/09/2023 11:22:48]

á